Cronaca

Spari in discoteca, 28enne ferito da due colpi di pistola

Due colpi di pistola e un 28enne ferito a Cazzago San Martino, al circolo privato nei pressi del Malika. Indagano i Carabinieri: forse una lite, forse una tentata rapina

Due colpi di pistola ‘mirati’, per 'prenderlo' agli arti inferiori. Con l’intenzione di ferirlo, di non ucciderlo volutamente: forse per lasciargli un pesantissimo avvertimento. Ma toccherà ai Carabinieri cercare di far luce sulla vicenda del circolo privato di Cazzago San Martino, di fianco al bar Malika, in cui sabato sera sono partiti due colpi di pistola.

Due proiettili che hanno ferito il figlio del titolare del ‘circolino’, subito ricoverato all’ospedale Mellino Mellini di Chiari e sottoposto a un intervento chirurgico per rimuovere le pallottole. Il giovane, un ragazzo di origine marocchina di 28 anni, non sarebbe comunque mai stato in pericolo di vita.

Avrebbe raccontato la ‘sua’ versione ai militari: sabato sera, intorno alle 21.30, sarebbe stato rapinato da due giovani brasiliani. Sul posto per trattare l’acquisto di un paio di casse da discoteca, che il 28enne avrebbe messo in vendita sul web solo pochi giorni prima. Una volta arrivati però la trattativa sarebbe saltata: uno dei due avrebbe sgraffignato 2000 euro dalla cassaforte del locale, cercando poi di scappare.

Sarebbe stato allora fermato dal 28enne, che poi nella colluttazione avrebbe ‘ricevuto’ il benservito, i due colpi di pistola. Immediatamente soccorso dal padre, che lo avrebbe trovato riverso in una macchia di sangue, mentre i due ‘brasiliani’ si sarebbero dileguati rapidamente. Una versione che non ha convinto a pieno i Carabinieri: la verità è ancora tutta da svelare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari in discoteca, 28enne ferito da due colpi di pistola

BresciaToday è in caricamento