Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Castelmella: pizzaiolo bocciato si accoltella e incolpa il titolare

Un pizzaiolo di 52 anni rifiutato dopo un mese di prova in una pizzeria di Castel Mella: si ripresenta nel locale armato di coltello, si ferisce e accusa il datore di lavoro di averlo aggredito

Bocciato al periodo di prova, si accoltella e cerca di far ricadere la colpa sul suo datore di lavoro. E’ successo in una pizzeria di Castel Mella, nel tardo pomeriggio di martedì: una storia che a prima vista poteva concludersi in tragedia, e invece potrebbe trattarsi di una messa in scena.

L’uomo, un 52enne di origine egiziana, al termine del suo periodo di prova (circa un mese) in pizzeria viene a sapere che non verrà riconfermato, per la stagione. Si è allora presentato nel locale, armato di coltello: non si è fatto vedere, si è diretto alle cucine, poi è tornato verso la cassa con il volto ricoperto di sangue.

Sono stati avvisati Carabinieri e 118, che hanno soccorso il ferito: fuori pericolo, per fortuna, solo qualche taglio poco profondo. Nel trambusto, il pizzaiolo rifiutato ha accusato il suo datore di lavoro, di averlo aggredito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelmella: pizzaiolo bocciato si accoltella e incolpa il titolare

BresciaToday è in caricamento