Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Casa in fiamme: padre e figlio salvati dal pompiere eroe

Una bella, bellissima storia. La storia di Stefano Chiarini, 41enne di Calvisano, protagonista di un grande gesto di eroismo all'antivigilia di Natale: ha salvato padre e figlio da un incendio

Foto d'archivio

Una bella, bellissima storia di coraggio. Una storia di dedizione e impegno, quella di Stefano Chiarini: ex rugbista, 41enne di Calvisano, quando può fa il vigili del fuoco volontario. All'antivigilia di Natale si è reso protagonista di un gesto eroico: ha salvato padre e figlio da un incendio, a “mani nude”. Lo scrive Bresciaoggi.

Si è precipitato all'interno di una casa in fiamme, proprio a Calvisano. Ha tratto in salvo prima il padre e poi il figlio, che erano rimasti nell'abitazione nel tentativo di arginare il fuoco. Li ha portati fuori, uno alla volta, quando la casa era già avvolta dal fumo.

Era stato allertato solo pochi minuti prima, la sera: ha lasciato il tavolo del bar ed è corso sul luogo dell'incendio, in abiti civili. Nel frattempo ha avvisato la centrale operativa, dando loro preziose indicazioni su come e dove intervenire.

Ha corso veloce, velocissimo: è “saltato” dentro in casa, ex rugbista mica per niente, con il volto coperto da una sciarpa ha sfidato il fumo nero e le fiamme, il caldo soffocante e la fatica. Ma ce l'ha fatta, appena in tempo. Per una serata da vero eroe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa in fiamme: padre e figlio salvati dal pompiere eroe

BresciaToday è in caricamento