Un calendario "a quattro zampe" per gli amici del Rustico Belfiore

Presentato al Rustico Belfiore di Chiari il calendario 2015 del gattile e del canile: una raccolta fondi per aiutare gli oltre 40 volontari che curano e accudiscono decine e decine di amici a quattro zampe

Due (ex) piccoli ospiti del Rustico Belfiore

Dopo il grande successo della campagna di sensibilizzazione ‘Io ci metto la faccia, fallo anche tu’, il rifugio per animali Rustico Belfiore di Chiari torna alla carica con il nuovo calendario 2015, come sempre con l’obiettivo di raccogliere fondi per l’autofinanziamento di canile e gattile, oltre che di sensibilizzare i cittadini contro il fenomeno dell’abbandono, incentivando le adozioni.

Il calendario è stato ufficialmente presentato poche settimane fa, acquistabile a pochi euro direttamente in sede (in Via Milano 39, appunto, a Chiari) tutti i sabati pomeriggio, oppure nel vicino centro commerciale Conad sia il sabato che la domenica. Molto più di un rifugio, il Rustico Belfiore (fondato nel 1987) ad oggi conta circa 40 volontari e accoglie decine e decine di amici a quattro zampe, cani e gatti.

“Il nostro canile è unico – spiega il presidente Giovanni Sassella – perché crediamo nelle potenzialità delle persone che ci lavorano e che con amore e sacrificio lottano per dare una chance di vita ai tanti randagi che arrivano. Il nostro obiettivo è quello di dare un’occasione ai nostri ospiti, ma anche agli adottanti, di essere felici”. Per tutte le info www.rusticobelfiore.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento