"I miei genitori mi picchiano e mi frustano", ma è tutta una bufala

Una storia di violenza familiare ma completamente inventata: una ragazza ancora minorenne, residente a Calcinato, che accusa i genitori di maltrattamenti perché le impediscono di intraprendere la carriera di modella. Assolti

Una storia di violenza familiare ma che invece si è rivelata una bufala. La tremenda bugia di una ragazza ancora minorenne di Calcinato, che voleva fare la modella: ma che si è vista negare il permesso di realizzare un book fotografico (a pagamento) da parte dei suoi genitori. Da qui si è inventata tutto, ha finto i maltrattamenti, ha denunciato mamma e papà alla polizia.

I due genitori, a circa due anni dalle prime calunnie, sono stati definitivamente assolti. Su di loro accuse pesantissime: maltrattamenti continui, raccontava la ragazza, colpita perfino a bastonate e a frustate. Non ci aveva pensato due volte, la giovane bugiarda, e aveva sporto denuncia ai Carabinieri.

Trasferita in una comunità protetta, prima dell’avvio delle indagini. In attesa di una sentenza per fortuna mai arrivata: ci è voluto del tempo prima che la giovane crollasse, e davanti al giudice ritrattasse tutto, scoppiando in lacrime.

E la legge non perdona: a prescindere dalla volontà degli accusati, la ragazza rischia un’incriminazione per calunnie. Ora è tornata a casa, ha riabbracciato i genitori. Chissà se anche loro avranno la forza di perdonarla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescava quintali di cocaina dall'oceano, poi li portava a Brescia per lo spaccio

  • Una famiglia distrutta per la morte di Matteo: lo piangono i genitori e la sorella

  • Brutta sorpresa dopo lo shopping: auto sparite fuori dal centro commerciale

  • Ragazzo morto sull'auto in fuga: il caso è chiuso, via libera al funerale

  • Perde la sua battaglia contro il cancro, mamma Federica muore a soli 37 anni

  • Incidente stradale in scooter, morta la 39enne Rachele Marino

Torna su
BresciaToday è in caricamento