Cronaca Centro / Via del Castello

Ritrovamento shock: la testa mozzata di un agnello nel giardino di un medico

Trovata la testa mozzata (e insanguinata) nel giardino di un medico in pensione che abita a Brescia: indaga la Polizia di Stato

Ritrovamento shock nel giardino di un medico bresciano in pensione, che abita in città ai piedi del castello: è qui che giovedì mattina, sommariamente nascosto in un sacchetto nero, è stata ritrovata la testa mozzata di un agnello, ancora piena di sangue, il muso incerottato con del nastro adesivo e in bocca una banconota da 20 euro. Un chiaro, chiarissimo messaggio intimidatorio su cui sta già lavorando la Polizia di Stato.

Ritrovamento horror: l'ipotesi di uno scambio di persona

Gli agenti della Squadra mobile stanno cercando di ricostruire i movimenti del mittente del pacco horror. Ad oggi non si può escludere nemmeno uno scambio di persona: il medico potrebbe non essere il reale destinatario. Dunque chi ha lasciato quel messaggio, forse, non avrebbe dovuto lasciarlo a quella persona.

Non ci sarebbe infatti nulla nel suo passato, professionale e non, che avrebbe portato chicchessia a compiere quell'assurdo gesto. Sono in corso accertamenti sui vicini di casa e sugli omonimi del medico, nell'ipotesi di uno scambio di persona. Intanto il materiale è stato sequestrato, sottoposto ad analisi e perizie: la testa è stata mozzata di netto, il sangue lasciato intorno a rapprendersi. Infine i 20 euro lasciati in bocca. Il mistero, per ora, è ancora tutto da risolvere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovamento shock: la testa mozzata di un agnello nel giardino di un medico

BresciaToday è in caricamento