Cronaca

I ragazzi bresciani… tra alcol e marijuana, 'coca' e sesso non protetto

I risultati dello studio condotto dalla cooperativa Il Calabrone su più di 400 studenti bresciani, di 8 scuole diverse. Risultati inquietanti, tra rapporti sessuali non protetti, droga e alcol. Ma anche farmaci e autolesionismo

La vera “faccia” degli studenti bresciani. Raccontata in una vasta ricerca già anticipata in Loggia e che verrà presentata proprio a scuola, lunedì pomeriggio al Lunerdi e poi al Gambara e al Leonardo, il 9 aprile e il 20 maggio. Lo studio altro non è che un'istantanea precisa sulle abitudini dei ragazzi, anche minorenni: in tutto sono stati coinvolti 423 studenti di otto scuole diverse.

La ricerca è stata curata in particolare dalla cooperativa Il Calabrone. E il quadro che ne esce è a dir poco inquietante. Botta e risposta sull'uso e consumo di certe abitudini, nell'ultimo mese. Qualche “flash”: quasi uno studente su due ha avuto rapporti sessuali non protetti, circa il 40%.

In tanti, tantissimi hanno giocato d'azzardo, macchine o slot machines: tra gli studenti maschi poco meno di uno su due. La droga: anche in questo caso quasi uno studente su due ha fumato marijuana negli ultimi 30 giorni. Siamo oltre il 40%. Meno diffusa la cocaina, ma la quota percentuale non manca: il 5% del totale.

Consumo di droghe sintetiche: 4 ragazzi su 100 – 2,5% i maschi, 1,3% le femmine – nell'ultimo mese ha assunto dell'ecstasy. Inossidabile l'alcol: il 43% dei ragazzi – 26,5% tra i maschi, 16,5% tra le femmine – ha praticato il “binge drinking”, ovvero bere tanti alcolici in poco tempo per ubriacarsi il prima possibile.

Non mancano nemmeno i farmaci, antidolorifici e tranquillanti spesso senza ricetta: 11 studenti su 100 ne ha fatto uso nell'ultimo mese. Domanda collaterale, altrettanto inquietante: quanti di voi hanno praticato l'autolesionismo, tagli o affini? Uno su cinque almeno una volta nella vita, e tra le ragazze il 14%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi bresciani… tra alcol e marijuana, 'coca' e sesso non protetto

BresciaToday è in caricamento