Cronaca Centro / Viale della Stazione

Tutti in coda in stazione, ma per il metadone

La polizia di Brescia ha arrestato un 45enne colto in flagrante mentre distribuiva dosi di metadone ad alcuni tossicodipendenti.

Si sono messi ordinatamente in fila, in attesa del loro turno. Pur svolgendosi all’interno della stazione ferroviaria di Brescia, la vicenda non riguarda la semplice erogazione dei biglietti del treno, né tantomeno l’affollamento degli ultimi giorni per riuscire a prendere uno dei treni che portano alla passerella di Christo sul Sebino. La fila che ha portato all’arresto di un immigrato 45enne era dovuta alla distribuzione di metadone. 

Di nazionalità tunisina, il 45enne arrestato è giunto in Italia a bordo di un barcone che ha attraversato il Mediterraneo. Dopo diversi arresti e denunce per spaccio di stupefacenti, arresti che non gli hanno impedito di fare richiesta per il permesso di soggiorno, l’uomo è stato colto sul fatto dagli agenti del Commissariato Carmine, al lavoro in stazione, mentre distribuiva ai suoi clienti il metadone. 

A rendere quantomeno “curioso” il tutto, il fatto che i tossicodipendenti si sono messi ordinatamente in fila attendendo il loro turno, completamente alla luce del sole. Gli agenti non hanno potuto che avvicinarsi per vedere costa stesse succedendo, scoprendo così il traffico illecito. Il 45enne aveva con sé tre flaconi di metadone, altri due flaconi erano nascosti a poca distanza, pronti all’occorrenza. Ancora da chiarire, come riporta il quotidiano Bresciaoggi, la provenienza del farmaco. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti in coda in stazione, ma per il metadone

BresciaToday è in caricamento