Cronaca Via Stazione

Rapina violenta in stazione: coltello alla gola per poche decine di euro

La vittima stava uscendo dalla stazione ferroviaria di Brescia quando è stata fermata da quattro persone: tra queste anche il ragazzo che verrà arrestato, e che per poche decine di euro gli ha puntato un coltello alla gola

Rapina violenta in stazione a Brescia: coltello alla gola per poche decine di euro. L’episodio risale a sabato scorso: la Polizia di Stato ha rintracciato e arrestato l’aggressore, un ragazzo classe 1991 di nazionalità marocchina, tra l’altro irregolare sul territorio italiano e già noto alle forze dell’ordine per diversi reati.

La vittima è un giovane connazionale, aggredito sabato sera da un gruppo di quattro bulletti. Tra questi anche il 26enne che è stato poi arrestato: sarebbe stato lui e solo lui a puntare il coltello alla gola alla vittima della rapina.

Pare che il giovane in uscita dalla stazione avesse dei soldi in mano, appunto poche decine di euro: il rapinatori gli si è avvicinato, a provato a strapparglielo con la forza, questi ha reagito e l’ha spintonato via, l’aggressore allora l’ha prima colpito con un pugno e poi gli ha puntato un coltello alla gola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina violenta in stazione: coltello alla gola per poche decine di euro

BresciaToday è in caricamento