Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Piazza Vittoria

“Rimettete il Bigio, ma verniciato d’oro: come la statuetta degli Oscar”

Sulle pagine dei giornali è già stata ribattezzata ‘missione Goldfinger’: una copia del Bigio da ricollocare in Piazza Vittoria, ma spruzzato d’oro dalla testa ai piedi. La pazza idea (ma non troppo) dell’artista Eros Mauroner

Rielaborazione grafica © Bresciatoday.it

Nell’epoca del virale ad ogni costo una notizia così si è già fatta una discreta fama: lo si legge sulla pagine del BresciaOggi, dove è già stata ribattezzata ‘missione Goldfinger’. Pazza idea ma forse no: ricollocare la statua del Bigio – l’amata-odiata ‘Era fascista’ – di nuovo in Piazza Vittoria, per riempire quel buco architettonico un tempo occupato dal piedistallo.

Fin qui niente di nuovo: se ne è letto e scritto per mesi, forse anni. La proposta tutta nuova arriva dal fotografo Eros Mauroner, ed ecco il perché del Goldfinger: il Bigio dipinto tutto d’oro, manco fosse una statuetta (gigante) degli Oscar, in modo da ritrovare vita nuova e diventare un’attrazione per i turisti.

I dettagli: non sarebbe l’originale a prendere nuovo colore, quanto piuttosto una copia. Così da non scontentare nemmeno i puristi. Certo sarebbe un colpo kitsch: “Ma sono convinto che quest’operazione farebbe parlare di Brescia in tutta Italia. La statua d’oro del Bigio potrebbe svolgere un ruolo di attrazione e di curiosità”.

Così dichiarò l’artista Mauroner. Ma che a dire il vero va anche oltre: “In mezzo alle tensioni di questi tempi tingere d’oro il Bigio, proprio per il tipo di monumento che è, ne farebbe anche un monumento di pace e di gioia, giocoso e non violento, addirittura un monumento contro l’omofobia”. E scartando tra le scartoffie – comunali e non – sembra ci siano altri progetti per ipotetiche e future colorazioni del Bigio. Chissà..

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Rimettete il Bigio, ma verniciato d’oro: come la statuetta degli Oscar”

BresciaToday è in caricamento