Violenta lite con la madre, la polizia trova cocaina e marijuana

In manette un giovane milanese di 33 anni, beccato mentre nascondeva in camera da letto una sessantina di dosi di marijuana pronte per essere spacciate. I poliziotti arrivati a San Polo solo per sedare la lite

Foto di repertorio

Protagonista di un litigio assai acceso con la madre, è stato poi arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In manette un uomo di 33 anni originario di Milano ma da tempo domiciliato a San Polo, in un appartamento di Via del Verrocchio.

Gli uomini della Questura sono intervenuti domenica sera, con l’intento di sedare il diverbio tra mamma e figlio. Una volta arrivati in casa gli agenti hanno visto il giovane parecchio agitato, e hanno proceduto con una prima perquisizione: in tasca nascondeva infatti alcune dosi di marijuana pronte per essere vendute, oltre ad un grammo di cocaina, probabilmente per uso personale.

Inevitabile una perquisizione più accurata, nelle varie stanze dell’appartamento della madre. Nella camera da letto del figlio i poliziotti hanno dunque recuperato circa una sessantina di dosi di marijuana, già confezionate e pronte per essere spacciate.

Le indagini proseguono, per cercare di risalire al ‘giro’ del giovane milanese. Anche il litigio così scatenato sarebbe forse derivato da problemi legati proprio alla droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento