Cronaca Centro / Via Vincenzo Foppa

Si trascina sanguinante al Freccia Rossa: il giovane è in fin di vita

È un 32enne tunisino senza fissa dimora l'uomo colpito da un fendente durante la rissa di domenica in via Foppa a Brescia. Le sue condizioni sono molto critiche

BRESCIA. Lotta per la vita nel reparto di Rianimazione Cardiochirurgica del Civile l'uomo raggiunto da una coltellata domenica pomeriggio, durante la rissa divampata in via Foppa, a pochi metri dalla stazione. 

La vittima è un tunisino senza fissa dimora, che non risulta avere precedenti penali. Dopo essere stato colpito con un fendente poco sopra la milza, si è trascinato per metri, accasciandosi sulle scale del Freccia Rossa. A dare l'allarme alcuni passanti: il 32enne è stato immediatamente soccorso dagli addetti alla vigilanza del centro commerciale e poi trasportato d'urgenza al Civile, dov'è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. 

Le sue condizioni sono gravissime e non può quindi riferire nulla su quanto accaduto tra il Kebab e il ristorante Turco di via Foppa, tra le 18.30 e le 18.50 di domenica sera. Le indagini della Squadra Mobile della Questura di Brescia si stanno concentrando sulle testimonianze rilasciate dalle persone in attesa alla fermata del bus, che hanno assistito alle prime fasi della violenta litigata, in cui sarebbero state coinvolte meno di 5 persone, allertando le forze dell'ordine. 

Da capire se anche l'uomo, un 44enne non ancora identificato, soccorso intorno alle 20.15 nel vicolo della stazione fosse uno dei coinvolti. Anche il 44enne è stato ferito, presumibilmente con un'arma da  taglio – la punta di un coltello o il coccio di una bottiglia - all'orecchio.  Le sue condizioni non sono fortunatamente critiche e se la caverà in 2 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si trascina sanguinante al Freccia Rossa: il giovane è in fin di vita

BresciaToday è in caricamento