Rapinato fuori dal centro commerciale, insegue i ladri e viene steso con un pugno

In manette entrambi gli aggressori: un 18enne italiano e un 24enne del Senegal

Rapinato nel parcheggio del centro commerciale Freccia Rossa, ha inseguito i due malviventi fino al sottopasso della Stazione. Voleva fermarli, ma è stato steso da un pugno sferrato da uno dei due banditi.

Il pestaggio davanti ai passanti

L'aggressione, per fortuna, non è passata inosservata: alcuni passanti hanno prontamente allertato gli agenti della polizia ferroviaria. I poliziotti oltre a soccorrere la giovane vittima, che aveva il volto completamente insanguinato, sono riusciti a fermare uno dei rapinatori proprio mentre saliva a bordo di un treno. In manette è finito un 18enne italiano di casa in provincia di Bergamo. 

L'inseguimento e l'arresto

È stato lui a fornire il nome e la descrizione del complice, che nel frattempo era salito a bordo di un treno diretto a Bergamo. Poco male: gli agenti della Questura Orobica lo hanno atteso in stazione, fermandolo appena è sceso dal convoglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di un 24enne del Senegal, irregolare: ha negato il suo coinvolgimento nella rapina, ma è stato inchiodato dalle telecamere della stazione di Brescia che avevano ripreso il pestaggio. Nessun dubbio quindi sulla sua colpevolezza. Oltre che del reato di rapina in concorso con il 18enne deve rispondere di spaccio. È stato infatti perquisito e gli agenti gli hanno trovato addosso 2,85 grammi di cocaina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus, nel Bresciano quasi 7000 casi e oltre 1000 decessi

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento