Perquesizioni a cinque giovani del «Kollettivo Studenti in Lotta»

Le perquisizioni sono state disposte nell'ambito delle indagini sul tentativo di occupare la sede del comune di Brescia lo scorso 12 dicembre. Un agente della Digos aveva riportato la frattura di due costole con prognosi di 30 giorni

Questa mattina, la Questura ha eseguito 5 perquisizioni delegate dalla Procura della Repubblica di Brescia per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, istigazione a delinquere, tentata invasione di edificio.
 
I perquisiti, perlopiù giovani bresciani, tra cui una donna, fanno parte del “Kollettivo Studenti in Lotta”. Le perquisizioni sono scattate a seguito delle indagini sul tentativo di occupazione da parte degli indagati della sede del Comune lo scorso 12 dicembre.

Nella circostanza un operatore della DIGOS aveva riportato la frattura di due costole con prognosi di 30 gg. Gli agenti hanno sequestrato vario materiale tra cui documenti cartacei ed informatici al vaglio degli inquirenti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Auto travolge sette ciclisti sul Garda: è la squadra di Peter Sagan

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Torna su
BresciaToday è in caricamento