menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parco delle Cave: canottaggio sul lago "Faustini Nord"

Parco delle Cave: canottaggio sul lago "Faustini Nord"

Brescia avrà i suoi laghi e il parco urbano più grande d'Europa

Porte aperte dal 14 aprile, con i primi 70 ettari: altri 80 ne arriveranno in meno di due mesi, forse già a giugno. Dopo tanti anni di attesa il Parco delle Cave di Brescia prende vita

Un sogno che si avvera, dopo tanti anni (e tante promesse): il Parco delle Cave di Brescia sarà finalmente realtà tra un mese esatto, il 14 aprile prossimo. Come scrive il Giornale di Brescia quello sarà il giorno fissato per il taglio del nastro, simbolico o meno, della prima e vasta area verde che verrà aperta e sarà fruibile al pubblico, in tutto circa 70 ettari che comprendono le due ex cave (ripristinate in senso ambientale) che furono di Faustini, a Bettole e a Buffalora.

Ed è soltanto l'inizio: nei prossimi mesi (forse a giugno) sarà pronto e fruibile anche il secondo stralcio del Parco, altri 80 ettari della ex cava che fu della Nuova Beton, ancora nella zona di Bettole. Così facendo il Parco delle Cave, finalmente “libero”, diventerà il parco di mitigazione urbana più grande d'Europa: 150 ettari, per intenderci 1 milione e 500mila metri quadrati.

Ma come sarà il Parco delle Cave? Se lo chiedono in tanti. A prima vista bello, bellissimo: la rivincita della natura alle porte della città. All'inizio ci saranno due laghi, che poi da giugno diventeranno tre: difficilmente balneabili, almeno per ora. Anche se nel primo (a Buffalora) si praticherà il canottaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento