rotate-mobile
Martedì, 26 Settembre 2023
Cronaca Brescia 2 / Via Cefalonia

Passeggia col bimbo in strada: mamma aggredita da un maniaco sessuale

Fermato e identificato anche grazie all’aiuto dei passanti: è accusato di violenza sessuale

Gli agenti della squadra Volante della questura di Brescia hanno arrestato un uomo di 30 anni, ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti di una giovane mamma. La misura è stata convalidata dal giudice.

I fatti si sono verificati, in pieno giorno, a Brescia. Nel primo pomeriggio di lunedì la donna stava passeggiando lungo via Cefalonia portando il suo figlioletto di pochi mesi nell’apposita fascia, quando un uomo l’avrebbe aggredita alle spalle, toccandole le parti intime. A quel punto la giovane mamma si sarebbe istintivamente voltata. Insistente e aggressivo: quando lei ha tentato di reagire, lui avrebbe provato a strapparle i pantaloni.

A quel punto alla donna non è rimasto altro da fare: ha urlato a squarciagola. Le grida hanno attirato l’attenzione di un passante, che è immediatamente intervenuto per aiutare la giovane mamma, ma non sarebbero servite a mettere in fuga il maniaco.

Scattata la chiamata al numero unico per le emergenze, sul posto sono arrivati in pochi minuti i poliziotti che hanno fermato l’uomo. Durante l’identificazione avrebbe pure mentito sulla sua identità, fornendo false generalità. Per questa ragione oltre che del reato di violenza sessuale, l’uomo deve rispondere anche di false attestazioni alle forze di polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggia col bimbo in strada: mamma aggredita da un maniaco sessuale

BresciaToday è in caricamento