Cronaca Via Milano / Via G. Maria Mazzucchelli

Degenera lite tra vicini: uomo steso a terra con un pugno in faccia

Ad assistere alla rissa, avvenuta in via Mazzucchelli a Brescia, anche la figlia dell'uomo ferito, poi svenuta per il forte spavento. Entrambi sono stati portati all'ospedale Civile per le cure del caso

BRESCIA. Vecchi rancori tra vicini: questioni banali, ma rimaste irrisolte e mai sopite. È bastato poco perché tra due uomini, un albanese e un italiano residenti in via Mazzucchelli, si scatenasse una furiosa litigata, poi degenerata in aggressione. L'episodio si è verificato poco prima delle 21.30 di mercoledì sera. 

Dalle parole grosse ai cazzotti altrettanto pesanti, tanto da stendere uno dei due litiganti. Nemmeno la presenza della giovane figlia di uno dei due contendenti è servita a placare gli animi. Ad avere la peggio è stato un 47enne albanese, che è stato steso da un pugno sferrato dal vicino di casa, mentre la giovane figlia dell'uomo è svenuta per il forte spavento.

Dopo essersi ripreso, il 47enne ha chiamato i soccorsi e sul posto sono giunti i Carabinieri di Brescia e l'ambulanza. Padre e figlia sono quindi stati portati all'ospedale Civile per ricevere le necessarie cure: hanno 90 giorni di tempo per decidere se sporgere querela nei confronti del vicino.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degenera lite tra vicini: uomo steso a terra con un pugno in faccia

BresciaToday è in caricamento