Brescia cambia luce (e colore): illuminazione a LED entro il 2016

Piano di sostituzione per i circa 43 mila punti luce cittadini. Investimento da 12 milioni di euro, per un risparmio di 8 milioni di euro in 10 anni sulla "bolletta"

L'incrocio tra via Gramsci e via Vittorio Emanuele II: LED e luce tradizionale a confronto

Entro il 2016 tutti i punti luce di Brescia, circa 43 mila, utilizzeranno apparecchi a LED grazie ad un piano di sostituzione voluto dall'Amministrazione Del Bono e realizzato da A2A.

Una scelta innovativa, sulla scia di città come Los Angeles, Copenaghen, Stoccolma e Oslo, che garantirà uguale efficienza e pari resa luminosa, un risparmio di 8 milioni di euro in 10 anni sulla "bolletta" del Comune e una diminuzione del 39% dei consumi, corrispondente a circa 1.300 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio), pari alla circolazione annua di circa 1.500 automobili e a 2.700 tonnellate di CO2 emesse nell'atmosfera.

Grazie alla nuova illuminazione, quindi, il consumo annuo pro capite verrà quasi dimezzato, passando dagli 92 kWh attuali ad una quota di 56 kWh. Nel complesso si passa da oltre 18 milioni di kWh annui - una quantità di energia sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico di 8.200 appartamenti - a 11 milioni di kWh, corrispondenti al consumo ipotetico di 5.000 appartamenti.

L'ammontare degli investimenti a carico di A2A è di 12 milioni di euro. Si prevede che saranno almeno 2.500 le lampade bruciate in meno ogni anno. E con la nuova tecnologia adottata – il telecontrollo – le informazioni sulle condizioni degli impianti e su eventuali malfunzionamenti arriveranno in tempo reale consentendo di intervenire molto più rapidamente.

La maggiore efficacia dei LED avrà anche l'effetto di diminuire l'inquinamento luminoso, grazie alla concentrazione della luminosità verso i marciapiedi e le strade e l'assenza di emissione di intensità luminosa verso l'alto.

A2A ha inoltre realizzato "ILLUMINIamo," una nuova app per informare i cittadini sull'avanzamento del progetto, con un contatore che permette agli utenti di conoscere il numero e la percentuale di lampade già sostituite. Grazie all'applicazione, i cittadini avranno anche la possibilità di segnalare la presenza di lampioni spenti o di vie non illuminate. Per scaricare l'applicazione è sufficiente cercare sull'application store o catturare il QR Code con il lettore del proprio smartphone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento