Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

I dati shock dell'Ats: più di un bresciano su tre muore di tumore

I dati presentati dall'Ats relativi all'anno 2014: su quasi 10mila decessi sono più di 3300 quelli per tumore, il 34% del totale. Le malattie più diffuse e le zone bresciane più colpite

Più di un bresciano su tre muore di tumore. Sono questi i dati shock (relativi al 2014) pubblicati nel “rapporto sintetico” prodotto dall'Osservatorio Epidemiologico dell'Ats di Brescia e riportati da Bresciaoggi: su 9.784 decessi nel 2014, sono 3.330 quelli per tumore. E così, con il 34% del totale, rappresentano la prima causa di morte.

Nel dettaglio: il “report” dell'Ats analizza tutti i 9784 decessi registrati nel Bresciano nel corso dell'anno 2014. Di questi 5073 sono donne, 4711 invece sono uomini. Le morti per tumore sarebbero in diminuzione, e nella media regionale: ma la percentuale sul totale è comunque più alta rispetto alla media nazionale.

Le principali cause di morte (tumorali) per uomini e donne. Nei maschi la “bestia nera” è il tumore alle vie respiratorie, con 482 casi di decesso registrati nel 2014. Tra le femmine invece rimane il tumore alla mammella: 234 casi di decesso nell'annualità presa in esame. Ma ce ne sono tanti altri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I dati shock dell'Ats: più di un bresciano su tre muore di tumore

BresciaToday è in caricamento