Cocaina e contanti nascosti in bocca: in manette due giovani

Arrestati dalla Polizia Locale due 25enni pizzicati mentre cedevano alcune dosi di cocaina

Nascondevano le dosi di cocaina in bocca, pronti a sputare, e quindi a liberarsene, qualora si fossero imbattuti in un controllo. Con l'accusa di spaccio di droga, la polizia Locale di Brescia ha arrestato due cittadini albanesi, entrambi 25enni.

Le manette sono scattate lo scorso venerdì in pieno centro a Brescia: gli agenti stavano pedinando alcuni consumatori abituali di sostanze stupefacenti che li hanno portati ai pusher. I due giovani sono arrivati in piazzale Cesare Battisti a bordo di un'auto: dopo essersi fermati hanno consegnato qualcosa ai clienti. Non hanno avuto il tempo di ripartire e nemmeno di sputare la droga: gli agenti sono usciti allo scoperto ed è scattata la perquisizione.

Il passeggero nascondeva in bocca 4 dosi di cocaina e 175 euro in contanti, mentre il giovane al volante ben 11 dosi. Non solo: dal marsupio del conducente dell'auto sono spuntati  2 ovuli e ben 660 euro in contanti. Per entrambi sono scattate le manette. Sono stati condannati a 10 mesi di reclusione, ma con pena sospesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento