rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Bovezzo

Sostanze tossiche nell'acqua, allarme rientrato: revocata l'ordinanza che ne vietava l'utilizzo

Lo stop è durato poco più di due ore

È durato poco più di due ore il divieto di utilizzo dell'acqua potabile a Bovezzo. Poco prima delle 20, il sindaco ha infatti revocato il provvedimento adottato nel tardo pomeriggio, dopo che i campionamenti dell’acqua potabile avevano dato esito non conforme agli standard di qualità, verificando che la concentrazione di tetracloruroetilene e tricloroetilene era di 11 microgrammi per litro (di norma deve essere inferiore ai 10 microgrammi).  

Il dietrofront dopo una nuova comunicazione da parte di Ats, pervenuta alle 18.50. "La mail conferma che dagli esiti delle analisi si riscontra la conformità dell'acqua ai criteri e limiti stabiliti dalla normativa vigente", si legge nella nuova ordinanza. Preso atto che "dalle dichiarazioni rese dall’ente gestore, tale situazione emergenziale è rientrata nei limiti della normalità" è stato quindi revocato il divieto di utilizzo dell’acqua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostanze tossiche nell'acqua, allarme rientrato: revocata l'ordinanza che ne vietava l'utilizzo

BresciaToday è in caricamento