Masso da 60 tonnellate sfiora una casa: a Botticino arrivano i "turisti"

Tre massi giganteschi crollano dalla Maddalena: uno di questi, del peso di 60 tonnellate, arriva a sfiorare un'abitazione. E in paese arrivano i soliti curiosi, per fotografare il gigante caduto dalla montagna

A San Gallo di Botticino una vera tragedia sfiorata. Il giorno dell’Immacolata si sono staccati tre enormi macigni, dal monte Maddalena: uno di questi, del peso di circa 60 tonnellate, nel franare dalla montagna ha quasi ‘accarezzato’ un’abitazione. Cresce la rabbia in paese, per quello che poteva essere un disastro evitato.

Non mancano i soliti curiosi, arrivati da tutta la provincia per fotografare e filmare il gigante che si è staccato dalla Maddalena. Il macigno di 60 tonnellate giace ancora là, alle pendici del monte: ora appoggiato sull’erba verde, trascinando con sé centinaia di chili di detriti.

Si lavora alla messa in sicurezza della zona considerata a rischio. I massi rimasti ancora attaccati alla montagna saranno imbragati e bloccati ai lati della roccia e nel terreno, con tiranti e reti metalliche. Mentre un’ordinanza comunale vieta l’avvicinamento e il passaggio nei sentieri montani, in particolare il 14.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento