Petardi dentro a bottiglie di vetro: 6 feriti e 2 ragazzi denunciati

Dopo quasi tre settimane di indagini, Carabinieri e Polizia sono riusciti a identificare i due ragazzi colpevoli della pericolosa 'trovata' a Borno la notte di Capodanno

I Carabinieri della Stazione di Borno, in collaborazione con la Polizia Locale, hanno denunciato in stato di libertà due ragazzi di 20 anni, entrambi residenti nel Milanese, con l'accusa di lesioni personali, accensioni ed esplosioni pericolose e violazione del divieto contro l'uso di fuochi d'artificio.

I fatti risalgono ai festeggiamenti dello scorso Capodanno in piazza Giovanni Paolo II, quando lo scoppio di due petardi - posizionati all'interno di bottiglie di vetro - aveva causato il ferimento di sei persone del luogo. Raggiunte dalle schegge, avevano riportato lesioni guaribili tra i 7 e i 12 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento