Da edifici agricoli a ville (abusive): sequestrate tre abitazioni

Le persone coinvolte nelle indagini sono dieci, dal tecnico comunale ai committenti, passando per i direttori dei lavori

Fonte: web

Piccoli fabbricati rurali tra i monti trasformati in case, o addirittura ville, il tutto con la presunta connivenza di un funzionario dell'Ufficio Tecnico del Comune. Accade in Valle Camonica, a Bienno, dove i carabinieri forestali hanno posto sotto sequestro tre villette. 

Dopo una prima fase di indagine, i militari di Breno, su ordine del pm della Procura di Brescia, Ambrogio Cassani, hanno messo i sigilli a tre abitazioni situate nelle località "Fiorentino", "Santi Petro e Paolo" e "Negregno". Violazioni sarebbero state riscontrate in merito non solo alla normativa edilizia ma anche a quella paesaggistica. 

Nel mirino dell'indagine ci sono al momento dieci persone: i committenti, i direttori dei lavori e un funzionario del Comune di Bienno. A dare il via all'indagine, partita alcuni mesi fa, sono state alcune segnalazioni anonime che hanno portato i carabinieri nelle località dove sono state realizzate le villette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Infarto nel parcheggio dell'ospedale: morto ex preside e sindaco bresciano

Torna su
BresciaToday è in caricamento