Cronaca

Esce per irrigare i campi, lo trovano morto a poche centinaia di metri da casa

Il triste destino di Bernardo Castellini, agricoltore di 83 anni

Foto d'archivio

L'hanno trovato riverso a terra, ormai senza vita: solo poco prima i familiari, preoccupati del suo mancato ritorno a casa, avevano allertato i soccorsi. Questo il triste destino di Bernardo Castellini, agricoltore di 83 anni residente a Esenta di Lonato: è morto giovedì pomeriggio mentre stava lavorando nel suo campo, nella zona di Via Fossadone.

E' qui che gli operatori dell'automedica e dell'ambulanza della Croce Bianca, intervenuti a pochi minuti dalla chiamata al 112, l'hanno trovato esanime, con il cuore che aveva già smesso di battere: è stato rianimato a lungo, ma senza successo. Sarebbe stato colto molto probabilmente da un malore, forse dovuto alle elevate temperature di giornata.

Il decesso è stato constatato intorno alle 19: pare che Castellini fosse impegnato nell'irrigazione del suo terreno agricolo. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri della compagnia di Desenzano: i militari della stazione di Lonato hanno confermato la morte naturale, dunque senza il coinvolgimento di terze persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce per irrigare i campi, lo trovano morto a poche centinaia di metri da casa

BresciaToday è in caricamento