Cronaca

Treviglio: furti di carburante sul cantiere Tav, due 25enni nei guai

Denunciati a piede libero due albanesi sorpresi a rubare carburante nel tratto bergamasco del cantiere. Alcuni imprenditori non si rivolgono più alle autorità: "E' un rischio che dobbiamo pagare"

Cantiere Tav

Due albanesi sono stati denunciati dagli agenti del commissariato di Treviglio per aver messo a segno dei furti di carburante all'interno del cantiere per la costruzione della Tav.

Negli ultimi tempi i furti di gasolio sono stati infatti numerosi nell'area del cantiere dove, nel cuore della notte, ignoti prelevavano il carburante dai serbatoi di camion, gruppi elettrogeni, ruspe, gru e da grossi serbatoi.

Gli agenti si sono appostati la scorsa notte e hanno sorpreso i due albanesi, di 25 anni, che avevano appena prelevato 200 litri di gasolio utilizzando due tubi in gomma.

"Taluni imprenditori risultano non presentare più la denuncia per questo genere di furto di carburante, ritenendolo ormai una sorta di rischio da pagare per lo svolgimento della loro attività nei cantieri isolati, racconta Angelo Lino Murtas, dirigente del commissariato.


Il dirigente sottolinea poi che "nell'ultimo periodo sono stati intensificati nei cantieri Brebemi e Tav i controlli e le vigilanze per dare seguito alle varie segnalazioni di furti dai serbatoi". Già mesi fa la polizia di Treviglio aveva denunciato persone sorprese a rubare gasolio nel cantiere Tav.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviglio: furti di carburante sul cantiere Tav, due 25enni nei guai

BresciaToday è in caricamento