Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Bedizzole

Bedizzole: rapina in pizzeria, arrestata 24enne

La donna è stata rintracciata grazie alle telecamere di videosorveglianza del paese e alla descrizione del titolare della pizzeria

Entra in pizzeria e minaccia il proprietario, il tutto solo per 200 euro. Mercoledì 28 luglio, dopo lunghe e accurate indagini, i carabinieri di Bedizzole hanno arrestato una donna (C.P. le iniziali) classe ’97, di origine lituana, per rapina e possesso di arma clandestina.

I fatti risalgono allo scorso 22 aprile, quando la 24enne è entrata nella pizzeria “Punto Pizza” di via Delle Rimembranze 31 a Bedizzole, con il volto coperto da una mascherina sanitaria: la donna ha rubato l’incasso minacciando con una pistola 357 magnum il titolare del ristorante e poi si è dileguata a bordo di un’auto bianca di grossa cilindrata. Subito sono stati allertati i Carabinieri, che hanno pattugliato tutta la zona alla ricerca della rapinatrice senza però rintracciarla.

I militari sono però riusciti ad identificare la donna, non presente nei registri dell’anagrafe, grazie alla descrizione del titolare, alle telecamere di videosorveglianza del paese e ai portali di accesso e di uscita che monitorano il traffico. Una volta trovata l’auto, sono poi risaliti all’ultimo domicilio: qui hanno trovato l’arma clandestina utilizzata per il colpo, detenuta illegalmente da un uomo di 52 anni italiano. Anche per lui sono scattate le manette.

Poco dopo, il giudice per le indagini preliminari di Brescia ha emesso un provvedimento restrittivo della libertà. I militari sono riusciti a rintracciare la 24enne lituana e subito sono scattate le manette: nella serata del 28 luglio l’hanno arrestata e condotta nel carcere di Verziano in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bedizzole: rapina in pizzeria, arrestata 24enne

BresciaToday è in caricamento