Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Ladri senza scrupoli: profanata la tomba di una donna, rubati oro e gioielli

Un colpo probabilmente su commissione nella notte tra domenica e lunedì al cimitero di Bedizzole: profanata la salma di una donna sepolta dal 2004

“In data odierna è stata accertata la profanazione di una tomba presso la parte vecchia del cimitero, da parte di ignoti: a seguito di tale atto, è rimasta esposta la salma contenuta nella tomba, facendo venire meno le condizioni di salubrità della porzione di cimitero in oggetto”. Sono queste le motivazioni che hanno spinto il sindaco di Bedizzole, Giovanni Cottini, a firmare un'ordinanza urgente per la chiusura della parte vecchia del cimitero comunale.

Le operazioni di messa in sicurezza della tomba e di (nuova) tumulazione della salma profanata sono programmate già in queste ore: una volta concluse, tutto il cimitero sarà nuovamente fruibile al pubblico. L'area interessata dal furto sacrilego, intanto, è stata transennata e appunto interdetta ai visitatori.

Le indagini di carabinieri e magistratura

Su quanto accaduto sono in corso gli accertamenti di carabinieri e magistratura. I ladri sono entrati in azione nella notte tra domenica e lunedì: pare che sapessero bene dove andare e cosa fare. Sono entrati e hanno puntato dritti alla tomba di una donna, sepolta dal 2004: hanno forzato il loculo e poi anche la bara, svuotandola di tutti gli oggetti di valore presenti all'interno (oro e gioielli).

Come detto, si tratterebbe di un furto a colpo sicuro, magari su commissione. L'allarme è stato lanciato nelle prime ore del mattino. Facile immaginare lo shock di chi si è trovato di fronte una bara aperta, con il corpo in bella vista di una defunta sepolta ormai da più di 15 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri senza scrupoli: profanata la tomba di una donna, rubati oro e gioielli

BresciaToday è in caricamento