Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Bagnolo Mella

Raffica di furti sulle auto in sosta fuori dai cimiteri e dai centri commerciali: mamma e figlio in manette

Dopo aver arraffato le borse cercavano bancomat e carte di credito, si procuravano i codici e prelevavano grosse cifre. Nei guai una 45enne di casa a Bagnolo Mella e il figlio 25enne

Da mesi mettevano a segno continui furti nelle auto in sosta nei parcheggi dei centri commerciali, delle chiese e di cimiteri di diversi comuni del Bresciano. Almeno 8 i colpi di cui sarebbero responsabili, avvenuti a Flero, Capriano del Colle, Roncadelle, Rodengo Saiano e Castenedolo tra ottobre del 2017 e giugno 2018.

Nei guai sono finiti T.L. - 45enne veneta, di casa a Bagnolo Mella - e il figlio 25enne (B.K. le iniziali). La donna è accusata di furto aggravato in concorso, ricettazione e indebito uso di carte di credito, ed è finita dietro le sbarre. Il ragazzo deve rispondere solo del primo reato ed è ai domiciliari.

Il copione era sempre il medesimo: dopo aver prelevato le borse dalle macchine, la coppia mirava alle carte di credito, di cui si procurava il pin, spesso trovandolo annotato su un foglio che le vittime lasciavano nel borsello. Poi si recavano al bancomat e prelevavano tutti di contanti prima che la tessera venisse bloccata.

I due sono stati identificati grazie al lavoro corale dei carabinieri delle stazioni di Bagnolo Mella, San Zeno Naviglio, Castenedolo e Roncadelle. Per individuarli sono state passate al setaccio le immagini delle telecamere dei centri commerciali e degli sportelli bancomat dove venivano prelevati i contanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di furti sulle auto in sosta fuori dai cimiteri e dai centri commerciali: mamma e figlio in manette

BresciaToday è in caricamento