rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Bagnolo Mella

Travolto da un treno, è ancora in coma: tutto il paese prega per lui

Tutta la comunità di Bagnolo Mella scenderà in strada mercoledì sera: una fiaccolata e una preghiera per il piccolo Alessandro Beduschi, il bambino di 11 anni travolto da un treno lo scorso 25 settembre

Alessandro Beduschi è ancora in coma: è passato più di un mese. E' stato investito da un treno regionale la mattina del 25 settembre scorso: stava andando a scuola, in bicicletta. Ha soltanto 11 anni. Avrebbe cercato di attraversare i binari nonostante la sbarra del passaggio a livello fosse abbassata: in quel momento stava transitando il convoglio, il macchinista l'ha visto e ha provato a frenare. Ha evitato il peggio, ma il bambino è stato colpito.

La carcassa della sua bicicletta, la corsa sfrenata dei soccorritori, il ricovero in ospedale. Alessandro non è morto, ma da allora non si è più ripreso. E tutta la comunità di Bagnolo Mella scenderà per strada mercoledì sera per una fiaccolata. Un gesto simbolico ma concreto: sono tantissimi quelli che pregano per lui e per la sua famiglia.

Gli amici, i parenti, i compagni di scuola, l'oratorio: praticamente tutto il paese. S'incammineranno per le vie del centro, fino a raggiungere la chiesa parrocchiale, partendo poco prima delle 21 dall'oratorio. E' poi prevista una veglia di preghiera. 

Bagnolo Mella: bambino investito dal treno © Bresciatoday.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto da un treno, è ancora in coma: tutto il paese prega per lui

BresciaToday è in caricamento