Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

"Voglio 5mila euro": foto hot rubate dalla cassaforte, coppia ricattata

Assolto dalla tentata estorsione ma condannato per ricettazione il 57enne di Ceto che avrebbe provato a ricattare una coppia di Angolo Terme

Foto d'archivio

Assolto in primo grado dalla tentata estorsione, ma condannato per ricettazione: anche la Corte d'Appello ha confermato la pena a 6 mesi di reclusione per il 57enne di Ceto che, secondo l'accusa, aveva provato a ricattare una coppia di Angolo Terme, chiedendo loro in cambio 5mila euro pur di non diffondere pubblicamente alcuni scatti “hot” di cui era venuto in possesso.

Già in primo grado il giudice non l'aveva condannato per il reato di tentate estorsione, circostanza confermata anche in Appello. Stesso discorso, invece, per la ricettazione che ha portato alla condanna anche in secondo grado di giudizio. Per i giudici solo questo reato è riconducile a pieno titolo al 57enne camuno.

Pare infatti che l'uomo sia venuto in possesso di quelle fotografie in maniera illecita: facevano parte, infatti, di alcuni oggetti che erano stati rubati proprio in casa della coppia (erano custodite in cassaforte). Da qui, appunto, l'accusa di ricettazione. Per risolvere l'intricata vicenda erano stati chiamati anche i carabinieri dei Ris, il Reparto investigazioni scientifiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Voglio 5mila euro": foto hot rubate dalla cassaforte, coppia ricattata

BresciaToday è in caricamento