Si sente male davanti ai colleghi, agente di polizia gravissimo in ospedale

E’ ricoverato in gravissime condizioni l’agente di polizia penitenziaria che lunedì sera si è sentito male mentre era in servizio a Canton Mombello

Sono momenti di grande apprensione per le sorti dell’agente di polizia penitenziaria che lunedì sera si è sentito male mentre era in servizio al carcere di Canton Mombello a Brescia. L’uomo è ricoverato in gravissime condizioni, nella Terapia intensiva dell’ospedale Civile.

Colto da un malore, un infarto, sotto gli occhi attoniti dei colleghi che per primi l’hanno soccorso: è stato rianimato nell’infermeria del carcere, mentre veniva allertato il 112, e poi trasferito d’urgenza in ospedale, in ambulanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come detto le sue condizioni sono molto gravi: non è ancora stato dichiarato fuori pericolo. Proseguono gli accertamenti in ospedale. Mentre dal carcere arriva il simbolico abbraccio di agenti, dipendenti e dirigenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Lombardia, la nuova ordinanza: via la mascherina all'aperto

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

  • Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

  • Ubriaco al volante dell'auto, scappa dalla polizia ma finisce la benzina

Torna su
BresciaToday è in caricamento