Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Dal lavoro in ditta all’impegno in Comune: l'ultimo abbraccio al sindaco Albertini

Morto a 89 anni l'ex sindaco di Villanuova Pietro Albertini: il suo cuore ha smesso di battere martedì. Fu sindaco per tre mandati, poi direttore del cotonificio, presidente di cacciatori e calciatori

Sindaco per tre mandati, presidente dei cacciatori e del Villanuova Calcio, direttore del Cotonoficio Ottolini. Nella vita ha fatto davvero di tutto: si è spento a 89 anni, all'ospedale di Gavardo dove da tempo era ricoverato, l'ex sindaco di Villanuova Pietro Albertini. Il suo cuore martedì ha smesso di battere.

Sindaco del Comune valsabbino per tre mandati, 15 anni dal 1970 al 1985. Era stato poi direttore dello storico Cbo, il Cotonificio Bresciano Ottolini, chiuso nel 1992. Fino al 2010, e per circa un ventennio, era stato presidente dei cacciatori villanovesi, poi anche presidente del Villanuova Calcio.

L'abbraccio del paese si unisce al cordoglio ai familiari. Giovedì mattina i funerali: il corteo partirà dalla sua casa di Via Silvio Pellico, per poi raggiungere la chiesa parrocchiale e il cimitero. Lascia l'amata moglie Giuseppina, che l'ha assistito fino all'ultimo.

Alla cerimonia non parteciperà il figlio Gianpaolo, 57 anni, latitante dal 2001 e arrestato un paio d'anni fa a Santo Domingo. Legato al mondo del terrorismo di destra, nel 1985 venne condannato per l'omicidio di Giuseppe Lo Giudice, nel 1988 per concorso nell'omicidio di Martino Saurini. Deve ancora scontare più di 15 anni di carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal lavoro in ditta all’impegno in Comune: l'ultimo abbraccio al sindaco Albertini

BresciaToday è in caricamento