Cronaca

Lombardia in zona bianca dal 14 giugno 2021: cosa dicono gli ultimi dati

Venerdì monitoraggio dell'Iss. Sempre ormai certo il passaggio in zona bianca dal 14 giugno

Foto di repertorio

È atteso per domani il nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità, a cui Brescia e l'intera Lombardia guardano con occhi speranzosi per il passaggio in zona bianca, che – tra le tante cose – porrebbe fino anche all'odiato coprifuoco, in vigore ormai da mesi seppur sempre più posticipato.

Venerdì 11 giugno, dunque, ci sarà il controllo dei dati per il passaggio di colore delle diverse regioni: se verrà confermata l'incidenza di meno di 50 casi di covid ogni 100mila abitanti, lunedì 14 giugno scatterà la promozione nella fascia considerata a rischio epidemico inferiore, l'agognata zona bianca.

I due monitoraggi delle scorse settimane avevano evidenziato dati conformi: l'incidenza registrata era inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti; quello dell'11 giugno sarà il terzo e ultimo controllo (se la tendenza sarà confermata) necessario affinché la nostra Regione passi da gialla a bianca.

Zona gialla e zona bianca: cosa cambia

Ma cosa cambia tra zona gialla e zona bianca? Fermo restando il rispetto del piano di riaperture definito dall'ultimo decreto, resterebbero in vigore soltanto le regole comportamentali, e ci si lascerebbe alle spalle anche il coprifuoco (che decadrà comunque a partire dal 14 giugno). Rimarrebbe l'obbligo di indossare le mascherine, ma come aveva detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, quando sarà raggiunto l'obiettivo del 50% della popolazione vaccinata con almeno una dose "?la mascherina all'aperto, laddove non c'è assembramento, può essere tolta, così come stanno facendo negli Usa". Rimarrà l'obbligo al chiuso, ma, probabilmente, nel caso in cui tutte le persone presenti siano vaccinate, la mascherina non sarà d'obbligo. A rimanere anche il distanziamento, che continuerà a dover essere osservato.

C'è ottimismo, anche dagli ospedali

Se i dati sui contagi confermano ormai da giorni una Lombardia da zona bianca, buone notizie arrivano anche dagli ospedali della nostra provincia. Se a marzo si era arrivati a oltre 1.200 pazienti Covid ricoverati, oggi se ne contano solo 127, quasi 10 volte di meno. Va ancora meglio nelle terapie intensive: sono infatti 3 i degenti positivi rimasti in rianimazione. In dieci giorni sono diminuiti di oltre l'80%.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia in zona bianca dal 14 giugno 2021: cosa dicono gli ultimi dati

BresciaToday è in caricamento