Sport

Si schianta in bici, ragazzino batte la testa con violenza: è grave

E' stato ricoverato in codice rosso il ragazzino di 15 anni che domenica è caduto in bici durante il Memorial Marcello Perico

Foto d'archivio

Ha battuto la testa sull'asfalto, e nonostante il caschetto la botta è stata così violenta da fargli perdere i sensi: è stato ricoverato in codice rosso, ma con il passare delle ore le sue condizioni sono già in miglioramento. Per capirci, è grave ma non in pericolo di vita. E' successo domenica mattina ad Albano Sant'Alessandro, provincia di Bergamo, nel corso della XXI edizione del Memorial Marcello Perico – Trofeo Hertz – Gran Premio Ravanelli Fabbro, categoria Allievi, a cui hanno partecipato, come ogni anno, anche diversi giovani atleti bresciani.

Una brutta caduta in discesa

L'infortunato è un ragazzo di appena 15 anni, soccorso sul posto da ambulanza e automedica e poi trasferito d'urgenza all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Avrebbe perso il controllo della bici in discesa, scendendo dal Colle dei Pasta lungo Via Tonale, a poche centinaia di metri dal traguardo.

Per la cronaca, la gara si è conclusa con la vittoria di Filippo Turconi della squadra Bustese Olonia: secondo posto per Alessandro Cattani, ancora Bustese Olonia, e terzo per Samuele Alari del Velo Club di Sarnico. Il primo team bresciano si è classificato al settimo posto, con il piazzamento di Michele Daffini della Progetto Ciclismo di Rodengo Saiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si schianta in bici, ragazzino batte la testa con violenza: è grave

BresciaToday è in caricamento