Sport Via Milano / Via Luigi Bazoli, 10

Un «misterioso investitore» per il Brescia: storie estive di cessioni, intere o a metà

Il futuro del Brescia si avvicina ad un nuovo bivio, mentre si discute di calciomercato e mentre si spiana la strada alla nuova gestione targata Marco Giampaolo. All'orizzonte un nuovo gruppo di investitori, con una 'base' bresciana

Un misterioso investitore, dietro cui si nasconderebbe un gruppo d’appassionati più di marketing che di calcio. Il futuro del Brescia Calcio, alle prese con le grane del calciomercato ma anche con la Guardia di Finanza, potrebbe radicalmente cambiare, e in tempi manco troppo lunghi. Lo racconta il Corriere della Sera, secondo cui “un gruppo di investitori (non bresciani, ma con un radicamento locale) si è detto intenzionato a rilevare parte delle quote della società”.

I conti stanno un po’ meglio, il debito pressante si sarebbe ridotto fino a poco meno di 10 milioni di euro, nuovi soldi potrebbero arrivare dai prossimi trasferimenti già annunciati, Fabio Daprelà su tutti. Un bilancio non risanato ma quasi, la prospettiva di uno stadio nuovo o comunque da rimodellare, una piazza che comunque fa sempre gola.

Niente di nuovo, a dire il vero, le voci di una cessione (intera o in parte) occupano le pagine di cronaca sportiva da tempo quasi immemore. “Vogliono portare i soldi? – spiega il presidente Corioni – E allora sono i benvenuti. Sono pronto anche a dargliela tutta, la società. Non solo una parte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un «misterioso investitore» per il Brescia: storie estive di cessioni, intere o a metà

BresciaToday è in caricamento