Sport

La tragedia di Astori, anche Brescia lo ricorda: "Un ragazzo speciale"

Morto a soli 31 anni nella sua camera d'albergo: tutto lo sport si ferma per ricordare Davide Astori, il capitano della Fiorentina. Il cordoglio del presidente Massimo Cellino, ex Cagliari

“Ti amo, sei il mio sole”. Lo scrive la fidanzata Francesca: un amore grande, grandissimo, ma una tragedia che lo è ancora di più. Una vita intera davanti, e che vita: Davide Astori aveva 31 anni, la fascia da capitano della Fiorentina, una fidanzata innamoratissima e una bimba di soli 2 anni. Lo hanno trovato senza vita nell'albergo di Udine dove alloggiava con la squadra, in attesa del match pomeridiano proprio con l'Udinese.

Il calcio si è fermato: la Serie A e la Serie B, gli anticipi e i posticipi. Un minuto di silenzio anche in Spagna, il cordoglio ai familiari da tutta Europa, da tutto il mondo calcistico. Anche da Brescia, dove c'è qualcuno che lo conosceva bene: il presidente Massimo Cellino, ex patron del Cagliari dove Astori è calcisticamente nato e cresciuto.

“Il presidente Massimo Cellino e tutto il Brescia Calcio – si legge in una breve nota – sono sconcertati e scioccati dalla tragica notizia, e si uniscono con grande commozione al lutto che ha colpito i familiari e la Fiorentina, per improvvisa scomparsa del giocatore Davide Astori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Astori, anche Brescia lo ricorda: "Un ragazzo speciale"

BresciaToday è in caricamento