rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
social Carpenedolo

Mr.Rain, la droga e la depressione: "Lei è l'angelo che mi ha salvato"

Dalla depressione al successo, la parabola di Mr.Rain

Il quotidiano Il Messaggero lo definisce un rapper buono: "Nei suoi testi non gira tanta droga, non c'è ostentazione di soldi e marchi". Ma anche Mr.Rain - al secolo Mattia Balardi, nato a Desenzano e cresciuto a Carpenedolo - ha avuto i suoi problemi: ha avuto il suo "periodo buio", problemi di depressione, perfino qualche contatto di troppo con la droga. 

"Qualche incontro con le droghe - ha raccontato in un'intervista al Corriere della Sera - l'ho avuto anch'io proprio perché emulavo Eminem, il mio rapper preferito (il motivo per cui da 15 anni si tinge i capelli di biondo, ndr): quando sei giovane, sei anche fragile e vulnerabile, e ti fai condizionare dalla persona che hai come riferimento. Per questo evito di dare il cattivo esempio, cerco di dare messaggi positivi".

La depressione e il successo

Mr.Rain è il fenomeno del momento: terzo classificato a Sanremo 2023 con la canzone "Supereroi", accompagnato sul palco da un coro di 8 bambini, tra meno di un mese sarà in pista con il suo nuovo tour, al via il 6 aprile dal Viper Club di Firenze. I suoi brani hanno raggiunto e superato i 700 milioni di streaming, nel suo portfolio già 13 dischi di platino e 5 dischi d'oro. Ma non sono mancate le difficoltà.

"Ho passato 2 anni in cui facevo fatica a dormire, non parlavo con nessuno - ha detto ancora al Corsera -: era come mi fossi chiuso in una bolla. Ho iniziato un percorso di terapia, ho avuto il supporto della mia famiglia e soprattutto della mia ragazza, con cui ora convivo da 6 anni. Solo adesso riesco a spiegare quello che provo, a non sentirmi più solo. E' lei l'angelo che mi ha salvato". E' lei il suo supereroe. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mr.Rain, la droga e la depressione: "Lei è l'angelo che mi ha salvato"

BresciaToday è in caricamento