menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La famiglia reale di Inghilterra

La famiglia reale di Inghilterra

Fucilate reali: shopping bresciano, la Beretta si compra Holland&Holland

Affare fatto: il gruppo Beretta ha concluso l'acquisizione della Holland&Holland, gli specialisti britannici delle armi di lusso

Un singolo fucile della Holland&Holland può arrivare a costare anche 100mila euro: ma da pochi giorni qualsiasi arma sfornata dagli stabilimenti britannici farà parte della grande famiglia Beretta. I dati tecnici dell'investimento non sono ancora stati resi noti, ma oramai è ufficiale: il gruppo Beretta ha acquisito la Holland&Holland, storica azienda del settore armiero – fondata nel 1835 – attiva e specializzata nel segmento luxury.

Una storia gloriosa, almeno in questo settore, inaugurata appunto nel 1835 da Harris Holland e proseguita poi insieme al nipote Harry (da cui il marchio, brevettato nel 1876 ma operativo ancora oggi: Holland&Holland): le prime armi prodotte erano fucili dedicati al tiro al piccione, ma col passare degli anni, dei decenni e dei secoli il gruppo – che fattura pochi milioni di euro l'anno – si è specializzato nelle armi di lusso, soprattutto fucili. 

Holland&Holland: fucili anche per la regina

Non da meno la fornitura niente meno che alla famiglia reale d'Inghilterra: regali fucilate a parte, la Holland&Holland (con sede a Londra) è proprietaria anche dello shooting ground (campo da tiro) di Harefield, tra i più noti e celebrati del mondo. Anche questo, ovviamente, ora entra nelle disponibilità di Beretta, che ha concluso l'acquisizione al 100% (dunque ha comprato tutto).

“Per la famiglia Beretta è un grande traguardo – spiega Pietro Gussalli Beretta, presidente e amministratore delegato di Beretta Holding – che accresce ulteriormente la presenza internazionale del gruppo. Di fronte alla Brexit, sono lieto di aumentare il nostro impegno diretto in un mercato importante come quello del Regno Uniti, dove siamo già attivi con una consolidata filiale distributiva”.

Mezzo millennio di Beretta: una lunga storia

La lunga storia di Beretta comincia da molto lontano: correva l'anno 1526, quando il “mastro” Bartolomeo Beretta da Gardone Valtrompia – dove ancora adesso si trova il quartier generale del gruppo – consegnò all'Arsenale di Venezia 185 canne d'archibugio, pagate 296 ducati. Il gruppo oggi sfiora i 210 milioni di euro di fatturato, con commesse milionarie in giro per il mondo – l'ultima in ordine di tempo: pistole in Brasile per 57 milioni – e ancora stabilimenti, punti vendita, filiali e controllate. 

Questo il motto di Ugo Gussalli Beretta, storico patron: “Alla Beretta, una giovane azienda di 500 anni, guardiamo con eccitazione e impazienza a un futuro sconfinato, continuando a impegnarsi in quello che facciamo al meglio: la costruzione di un unico, nobile prodotto come l'arma da fuoco”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento