Economia

Riva: bloccata la Statale. Pronto il decreto, ma si litiga su Berlusconi

Salvini, Lega Nord: "Se Roma non si sveglia questo è solo l'inizio"

Parlamentari leghisti e operai della Riva bloccano la Statale 42. Il vice-segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, ha guidato nel pomeriggio una manifestazione di protesta nei pressi dello stabilimento Riva di Cerveno. "Valcamonica isolata dal resto d'Italia", ha dichiarato Salvini, secondo il quale "se Roma non si sveglia questo è solo l'inizio".

Esponenti leghisti sono scesi in strada con lavoratori dello stabilimento, anche con uno striscione con lo slogan 'Questa valle ha già pagato, noi diciamo basta'. La situazione resta sempre caldissima: tutti attendono il famoso (e da tempo promesso) decreto governativo che sblocchi la situazione, ma si è troppo impegnati a pensare ai guai privati di Berlusconi.

Sembra infatti che il decreto sia pronto ma il Cda, che si dovrebbe tenere al ritorno di Letta dagli Usa, non è ancora stato convocato per le fibrillazioni politiche della maggioranza.


Il sottosegretario De Vincenti, rispondendo a due interrogazioni alla Camera, ha comunicato che "il governo sta in queste ore verificando se esistono effettivamente e concretamente le condizioni per una immediata ripresa dell'attività, valutando in caso contrario l'adozione in via d'urgenza di nuove iniziative anche normative idonee a consentire l'immediata ripresa dell'attività produttiva in tutti i siti del Gruppo Riva". Se così non fosse, i sindaci camuni restituiranno le loro fasce tricolori dando iniziio a uno sciopero della fame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riva: bloccata la Statale. Pronto il decreto, ma si litiga su Berlusconi

BresciaToday è in caricamento