Incidenti stradali Rezzato

Investe mamma e neonata, era ubriaca e fatta di cocaina: arrestata

I risultati dei test: positiva all'alcol e alla cocaina

Positiva all'alcol (tre volte oltre il limite) e alla cocaina: è questo il motivo per cui la Procura di Brescia ha disposto gli arresti domiciliari per la donna di 50 anni che venerdì sera ha travolto e investito una mamma e il suo passeggino, in Via Perlasca a Rezzato, mandando in ospedale la piccola – una bimba di poco più di un mese – che fortunatamente nel frattempo è stata dichiarata fuori pericolo, e tempo pochi giorni potrebbe tornare a casa.

La donna era alla guida di una microcar quando ha perso il controllo del mezzo: ha sbandato centrando in pieno il passeggino e la giovane mamma (29 anni) che stavano camminando. La 50enne si è subito fermata per verificare le condizioni di mamma e bimba, ma aveva inizialmente rifiutato di sottoporsi all'alcol test.

Positiva all'alcol e alla cocaina

In seconda battuta ha accettato il test, che tempo poche ore più tardi è risultato positivo con un tasso alcolemico nel sangue di 1,7 grammi per litro, più di tre volte oltre il limite consentito (che è 0,5). Non solo: le analisi tossicologiche hanno rilevato presenza di cocaina. Questa doppia circostanza, oltre a un precedente per droga, hanno convinto la Procura ha disporre gli arresti.

La donna è ai domiciliari e a breve dovrebbe essere interrogata. Agli agenti della Polizia Locale di Rezzato, intervenuti per i rilievi, avrebbe riferito di aver bevuto soltanto un aperitivo dopo una giornata di lavoro. Circostanza poi smentita dai successivi test. Accertamenti in corso anche sulla dinamica: non si esclude che la donna, al momento dell'incidente, fosse al cellulare. La 50enne è indagata per guida in stato di ebbrezza e lesioni stradali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe mamma e neonata, era ubriaca e fatta di cocaina: arrestata

BresciaToday è in caricamento