Venerdì, 12 Luglio 2024
Incidenti stradali Desenzano del Garda / Via Tito Speri

La sbandata, poi lo schianto fatale contro un albero: così è morto Luca

L'incidente si è verificato su un rettilineo

Un lungo rettilineo, senza ostacoli, senza buche, senza macchie di olio o carburante sull'asfalto, senza altri mezzi ad occupare la carreggiata, ed in piena luce del primo pomeriggio. Questo lo scenario col quale è deceduto Luca Gallinelli, 19 anni di Bedizzole, morto ieri attorno alle 13 lungo via Tito Speri a Desenzano, nei pressi dell'Hotel Oliveto, poco prima di Desenzanino. 

Alcuni testimoni oculari hanno assistito al tragico incidente. Il giovane, appassionato di due ruote come i genitori, ha perso il controllo della moto, una TM racing 125, è stato sbalzato dal mezzo, è caduto a terra e poi è finito contro uno degli alberi che costeggiano la strada. Disperati i tentativi di rianimare il giovane, un'ambulanza era pronta a portarlo in ospedale, ma il suo cuore non ha più ripreso a battere.

Luca lascia i genitori, papà Giorgio - che si trovava fuori casa per lavoro, nel Lazio, ed ha fatto ritorno a casa solo in serata -, ex pilota, per tanti anni giornalista sulla rivista Motociclismo, mamma Roberta Ceccotti, ex pilota nel campionato Sport Production femminile, e il fratello Marco, 24 anni, a cui è toccato il triste compito del riconoscimento della salma.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sbandata, poi lo schianto fatale contro un albero: così è morto Luca
BresciaToday è in caricamento