Tragico incidente in A21: famiglia devastata, morto giovane padre

L'ennesima tragedia sulle strade, la vittima un giovane camionista originario della provincia di Palermo, trasferitosi a Brescia per lavoro. In Sicilia lascia la moglie e tre figli piccoli

Sulla sua bacheca di Facebook è rimasta una fotografia che lo ritrae sorridente, forse l'ultima della sua vita: datata 8 aprile, nella sua casa di Brescia. Indossa una maglietta con una stampa, un'altra foto in cui però non è da solo: è insieme alla sua bambina più piccola, che lui chiama affettuosamente “principessa”.

Rimane il ricordo, la memoria, il rimpianto per una tragedia così grande. Davide Castellano aveva 38 anni, padre di famiglia: originario di Palermo, si era trasferito a Brescia per lavoro. Faceva il camionista, sognava un giorno di potersi ricongiungere con la sua famiglia, la moglie Veronica e i suoi tre figli (due femmine e un maschio).

Lavorava per la Autotrasporti Zola, impegnato in una consegna: si stava dirigendo verso Reggio Emilia quando è successo il fattaccio. Poco prima delle 7 di lunedì mattina, uno schianto violentissimo tra mezzi pesanti lungo l'autostrada A21.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento