Come avere una casa sempre calda anche d'inverno

Dalla caldaia ai tappeti, ecco come avere una casa calda anche d'inverno: guida utile per prepararsi al freddo in arrivo

Nei giorni in cui si torna ad accendere il riscaldamento è bene fare un rapido recall di utili consigli per ottimizzare al meglio la “resistenza” della nostra casa, ovvero cercare di fare tutto il possibile per evitare la dispersione del calore: sia per stare più caldi e sia per risparmiare qualcosa in bolletta, in vista del lungo inverno che ci attende. Tra le cose da fare, ricordiamo, ci sono sicuramente operazioni di pulizia e manutenzione.

Pulire la caldaia

Niente fai da te per la pulizia della caldaia: in Lombardia la “scadenza” della manutenzione è fissata ogni due anni, ma il consiglio è quello di provvedere comunque almeno una volta ogni dodici mesi. Questi lavori, come detto, devono essere effettuati da professionisti del settore che vi lasceranno poi un certificato di controllo.

Infissi, porte e tapparelle

Avere una casa isolata termicamente è importante non solo per risparmiare in bolletta, ma anche per limitare l'inquinamento: dunque gli infissi, le porte e le tapparelle (quando ci sono) devono essere ben “coibentate”, appunto isolate per evitare una dispersione del calore. Al di là di chiuderle quando serve, meglio controllare le guarnizioni, e sostituirle se usurate.

Isolamento termico delle pareti

Per isolare al meglio le pareti di casa la scelta consigliata ricade sui pannelli in fibra di legno, che fanno anche tanto “green”: sono infatti realizzati con scarti biodegradabili, ecosostenibili e non sono stati trattati con agenti chimici. Sulla stessa linea, o quasi, anche il sughero: ecologico e resistente, oltre che traspirata per evitare così la formazione di muffa o condensa. Negli ultimi anni si è diffuso anche l'utilizzo della fibra di canapa.

Occhio alla domotica

Se la casa è moderna e “smart”, è proprio la domotica che può venire in aiuto anche in una logica di miglior isolamento termico e di risparmio energetico. Anche un (relativamente) semplice termostato permette di ottimizzare i consumi: con i dispositivi dotati di collegamento wi-fi è possibile monitorare la temperatura raggiunta anche a distanza, con apposita app.

Tappeti e pavimenti

Escludendo il parquet, è bene ricordare che il calore tende a disperdersi anche per via dei pavimenti, non sempre ben isolati. Una soluzione semplice e di design, insomma de gustibus, può essere quella di utilizzare i tappeti: non solo per arredare casa, dunque, ma anche per conservare il calore (e avere i piedi sempre belli caldi).

Prodotti online

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come addobbare l'albero di Natale: le idee e i colori del 2020

  • L'isola in cucina: dal tavolo al piano cottura, stili e modelli

  • Vantaggi e svantaggi dei pannelli radianti

  • La cabina armadio: quale scegliere e come realizzarla

  • Come potare piante e fiori in casa

  • Come ridurre l'inquinamento domestico: cause e rimedi

Torna su
BresciaToday è in caricamento