Manutenzione e revisione caldaia a Brescia

Manutenzione, controllo e revisione della caldaia: tutte le informazioni utili, quando e dove effettuarlo a Brescia e in provincia

La revisione della caldaia è un'operazione che deve essere effettuata periodicamente da un esperto del settore, per assicurare che l'apparecchio sia in buono stato: per chi sgarra, e dunque non effetta la manutenzione obbligatoria, sono previste inevitabili sanzioni. Non va dimenticato, infatti, che l'impianto si basa sul combustibile (anche se di vari tipi) e quindi se ci sono dei piccoli malfunzionamenti potrebbe essere pericoloso per la nostra salute.

La procedura si basa su due operazioni:

  • la manutenzione ordinaria, per controllare il funzionamento
  • il controllo dei fumi, per la verifica delle emissioni di sostanze inquinanti

Gli interventi obbligatori per legge devono essere eseguiti con periodicità, per non incorrere in multe che vanno da 500 a 3.000 euro. La manutenzione e la revisione della caldaia deve essere fatta da tecnici competenti e aziende in possesso dell'abilitazione. Potete rivolgervi sia alla ditta installatrice sia a persone esterne: in ogni caso il consiglio è di sentire più imprese, così da poter confrontare i preventivi.

Controllo e manutenzione caldaia

I tecnici nel momento in cui effettuano la revisione della caldaia, si preoccupano di controllare il funzionamento di alcuni aspetti come :

  • la pulizia del bruciatore e dello scambiatore;
  • il controllo dei filtri;
  • il controllo della ventilazione nell’ambiente in cui è installata.
  • Il controllo dei fumi, invece, analizza le emissioni nell’ambiente entro un limite imposto dalla legge. In base alla presenza dei fumi, si può capire come è stato bruciato il combustibile all’interno della caldaia e quindi capire se funziona correttamente o meno.

Ogni quanto va fatta la manutenzione

Il primo controllo sulla caldaia viene eseguito al momento dell’installazione per verificare il corretto funzionamento. Le successive verifiche dipendono dal modello e dall’età della caldaia:

  • non alimentata a gas ogni anno;
  • a gas installata da più di 8 anni ogni 2 anni;
  • a gas installata da meno di 8 anni, con camera stagna di tipo C ogni 4 anni;
  • camera stagna di tipo B o munite di generatore di calore ad acqua calda, con focolare aperto e installate all’interno di locali abitati ogni 2 anni.

Costi revisione caldaia a Brescia

Per quanto riguarda i costi, la spesa varia in base alla tipologia di revisione. Il controllo semplice, con l'aggiornamento del libretto dell'impianto e la redazione del rapporto di controllo, si aggira intorno ai 70-80 euro. Se si deve effettuare anche la verifica delle emissioni il costo arriva a circa 100-120 euro. 

Per quanto riguarda il Comune e la provincia di Brescia, in occasione della manutenzione obbligatoria periodica della caldaia il manutentore non rilascerà il “bollino”, che prima veniva applicato sul rapporto di manutenzione, ma dovrà provvedere in via telematica al pagamento del contributo al Comune di Brescia o alla Provincia (per gli impianti termici ubicati nel territorio provinciale), nonché alla Regione Lombardia.

Questi sono gli importi dei contributi a carico del responsabile d'impianto:

  • Potenza impianto inferiore a 35 kW: 7 euro a Comune o Provincia, 1 euro alla Regione
  • Potenza impianto da 35 a 50 kW: 14 euro a Comune o Provincia, 1,5 euro alla Regione
  • Potenza impianto da 50,1 a 116,3 kW: 80 euro a Comune o Provincia, 3,5 euro alla Regione
  • Potenza impianto da 116,4 a 350 kW: 140 euro a Comune o Provincia, 10 euro alla Regione
  • Potenza impianto superiore a 350 kW: 190 euro a Comune o Provincia, 18 euro alla Regione

La "Targa dell'impianto" in Regione Lombardia

In tutta la Regione, ricordiamo, è operativa da qualche anno la “Targa dell'impianto”, che consente di identificare in modo certo tutti gli impianti termici funzionanti nelle nostre abitazioni, grazie a un codice che costituisce il segno di riconoscimento dell'impianto stesso all'interno del Catasto unico regionale impianti termici (Curit). Il cittadino può accedere a Curit con il codice della targa stessa oltre che attraverso la propria Carta regionale dei servizi (Crs), per verificare che il proprio impianto sia regolarmente registrato e monitorato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla sezione dedicata del sito web di Regione Lombardia. Per quanto riguarda il Comune di Brescia è possibile contattare l'Ufficio di verifica degli impianti termici, in Via Marconi 12, telefonando allo 030 2978584 oppure inviando una mail a verificaimpiantitermici@comune.brescia.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento