menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il premier Conte

Il premier Conte

Dpcm di Natale, Italia zona rossa: i giorni in cui saranno vietati gli spostamenti

Le ipotesi al vaglio sono due, ma, anche in quella più 'soft', sarà vietato spostarsi per 8 giorni. Tutti i dettagli

Oggi è in arrivo il nuovo Dpcm che deciderà i giorni della zona rossa in Italia. Al momento, l'ipotesi sul tavolo sono due.

Prima ipotesi

La prima è quella più 'soft', che sarebbe il frutto della mediazione del premier Conte, di fronte alla richiesta di chiusura avanzata dal Ministro Speranza (e non solo). I giorni in zona rossa – quindi chiusura di bar, ristoranti e negozi e stop alla circolazione anche nel proprio comune –  riguarderebbe i giorni del 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre, e l'1, 2 e 3 gennaio. Dal 28 al 30 dicembre spostamenti consentiti dentro la propria regione,  bar e ristoranti aperti fino alle 18 e i negozi fino alle 21.

Seconda ipotesi

Il secondo e più drastico scenario, caldeggiato con forza dall’ala rigorista dei ministri Speranza, Franceschini e Boccia, fermerebbe l’Italia dal 24 dicembre al 6 gennaio, senza interruzioni. "Natale è più rischioso di Ferragosto — ha spiegato il ministro degli Affari regionali a sindaci e governatori —. È opportuno chiudere il più possibile fino all’Epifania". Quindi no alle feste, agli assembramenti, ai cenoni. "Dobbiamo tutelare soprattutto i più anziani" è l’appello di Boccia, condiviso dal presidente dell’Anci Antonio Decaro, che teme "assembramenti ingovernabili" il 24 e il 31.

Spostamenti, il grande esodo

In attesa del nuovo Dpcm, si può già dire con certezza che quello in arrivo sarà l'ultimo weekend di libertà per gli spostamenti. Non a caso, treni e bus a lunga percorrenza sono già tutti esauriti. Da chiarire, infine, l'eventualità di permettere gli spostamenti tra piccoli comuni nei periodi di zona rossa, con la possibilità di andare a trovare le persone anziane e di avere due congiunti non conviventi in più a tavola. Su questo punto, tuttavia, l'ala rigorista del governo pare poco disposta a fare aperture.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento