rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
social Sabbio Chiese

Sabbio Chiese: tutto il paese in festa per la partenza del Giro d'Italia

Conto alla rovescia per la partenza della tappa

È davvero conto alla rovescia per la partenza della 16esima tappa del Giro d'Italia, la Sabbio Chiese-Monte Bondone in programma martedì 23 maggio. Un altro grande "regalo" a tutti gli sportivi bresciani (e non) grazie alla caparbietà di un imprenditore come Pierdomenico Dall'Era, in testa a tirare il gruppo di una manciata di romantici sportivi, alla guida dell'azienda Dall'Era Valerio operante nel settore della lavorazione ottone con sede proprio a Sabbio Chiese. Da qualche anno l'obiettivo era ben chiaro: appunto "regalare" alla propria comunità, alla Valsabbia e all'intera provincia di Brescia un evento di caratura internazionale.

Dopo l'arrivo a Bergamo di domenica 21 maggio, nell'anno della cultura che vede uniti i due capoluoghi, sarà Sabbio Chiese a tirare la vola all'intera provincia di Brescia. Dopo l'ultima giornata di riposo, martedì 23 maggio il Giro d'Italia ripartirà dalla Valsabbia in direzione Trentino. La Sabbio Chiese-Monte Bondone sarà una tappa caratterizzata dalla massima difficoltà prevista, le cinque stelle che accendono le frazioni più epiche della Corsa rosa: si concluderà al termine di un percorso da 203 km e sarà sicuramente decisiva per la classifica finale.

I dettagli della tappa

Un'emozione che per la seconda volta in 106 anni di storia del Giro torna a colorare di rosa la Valsabbia, seguendo la tappa del 2007 tra Vestone e Milano (16 anni fa). "Con i responsabili di Rcs - fanno sapere dal Comitato di tappa - abbiamo trovato un accordo per valorizzare nel modo migliore Sabbio Chiese. I pullman delle squadre e degli atleti saranno posizionati in loclaità Cléten, nell'area nord, dove da un paio d'anni in un'ampia area verde ha preso vita un circuito pubblico per la pratica in sicurezza di attività come fuori strada, ciclocross e mountain bike. Il podio firma dove si potranno fotografare e osservare da vicino gli atleti e i campioni del ciclismo mondiale sarà posizionato - così come l'intero villaggio del Giro d'Italia - nell'area che costeggia il fiume Chiese".

Questo il percorso di Sabbio Chiese: la sfilata cittadina, dopo il via dalla piazza del municipio, si snoderà per il centro storico, portando la maglia rosa e l'intera carovana del Giro a salutare gli ospiti della casa di riposo, seguendo per Piazza Rocca per poi transitare di fronte al complesso scolastico cittadino per un saluto a tutti i bambini e ragazzi di scuole elementari, medie e scuola dell'infanzia.

Le voci dei protagonisti

"Tutto quello che è stato fatto è in memoria di Guglielmo Bottarelli - spiega Pierdomenico Dall'Era -, uno sportivo con una spiccata umanità legata a mitiche realtà bresciane come la Inoxpran di cui è stato portavoce. Guglielmo è stato per noi in questi anni la benzina che ha acceso il motore della nostre pazzie. È dal suo ricordo, che ogni anno rinfreschiamo con un memorial a lui intitolato, che è nato lo punto per arrivare al Giro d'Italia. Un impegno preso e voluto per ricordare un amico, ma anche per offrire la giusta visibilità che la nostra valle merita". 

"La 16esima tappa del Giro per noi sarà una vetrina eccezionale - ammette infatti Giovanmaria Flocchini, presidente della Comunità Montana -. Spero che eventi come questi si possano ripetere con più frequenza. Sulle principali testate nazionali e locali la Valsabbia viene citata come una meta perfetta per l'escursionismo e il fuori porta: un grazie a chi ci ha dato questa possibilità". "Un plauso a tutte le attività commerciali e agli abitanti di Sabbio Chiese che in queste settimane hanno trasformato il paese - chiosa il sindaco Onoro Luscia - e mi piace sottolineare come, per la prima volta in 106 anni, il Giro renderà omaggio a una Rsa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabbio Chiese: tutto il paese in festa per la partenza del Giro d'Italia

BresciaToday è in caricamento