rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
social Desenzano del Garda

La Tav avanza spedita: sarà abbattuto un cavalcavia, chiude l'autostrada

Lavori in programma nel fine settimana

Di nuovo chiusa sul lago di Garda l'autostrada A4 per i lavori in corso della Tav, la nuova linea ad alta velocità (da oltre 2 miliardi e mezzo) che probabilmente entrerà in esercizio tra il 2025 e il 2026, giusto in tempo per le Olimpiadi invernali: l'autostrada sarà chiusa al traffico a partire da sabato 6 novembre (dalle 21) e fino all'alba (alle 6) di domenica, tra i caselli di Desenzano e Sirmione e in entrambe le direzioni di marcia.

Questo perché Cepav due – il general contractor dell'opera – porterà a termine l'abbattimento del cavalcavia in località Armea (il numero 244 della A4, al km 250+151) in territorio di San Martino della Battaglia e non lontano dal casello di Sirmione, per cui già da qualche settimana è stata interdetta la viabilità, con percorso alternativo lungo il cavalcavia in località Brognoli. Una volta abbattuto, verrà ricostruito: il nuovo viadotto dovrebbe essere pronto all'uso per la primavera del 2023.

Autostrada chiusa: i percorsi alternativi

Per questo motivo la tratta autostradale sarà chiusa al traffico, e contestualmente saranno chiusi anche lo svincolo di entrata in direzione Venezia al casello di Desenzano e lo svincolo di entrata in direzione Milano al casello di Sirmione. Questi gli itinerari alternativi:

  • Direzione Milano: i viaggiatori verranno fatti uscire al casello di Sirmione e attraverso la S.R.11 potranno rientrare in A4 al casello di Desenzano.
  • Direzione Venezia: i viaggiatori verranno fatti uscire al casello di Desenzano e una volta convogliati nella S.R.11 potranno proseguire il viaggio rientrando in autostrada al casello di Sirmione.

Il progetto della Tav Brescia-Verona

I lavori, commissionati da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) al Consorzio Cepav due, si inseriscono nel progetto per la costruzione della nuova linea ferroviaria AV/AC Brescia Est – Verona che si sviluppa per circa 48 km, iniziando il percorso nel comune di Mazzano, in provincia di Brescia, sino a raggiungere il comune di Verona nel lato occidentale e la nuova interconnessione di Verona Merci. Il tracciato ferroviario attraversa le Regioni Lombardia e Veneto, 11 comuni nelle province di Brescia, Verona e Mantova (quest’ultima per le sole opere di viabilità stradale) e si sviluppa per lo più in affiancamento alle infrastrutture esistenti nel territorio, 30 km circa in parallelo all’autostrada A4 e 8 km circa in allineamento alla linea ferroviaria.

L'opera più significativa è sicuramente la nuova galleria tra Lonato e Desenzano, un tunnel a doppia canna di circa 7 chilometri e mezzo, attualmente in fase di scavo grazie alla talpa “Martina”, una Tbm (Tunnel boring machine) di 1.800 tonnellate arrivata addirittura dalla Cina. L'ultimo aggiornamento di Cepav due conferma l'avanzamento dei lavori per lo scavo della prima canna: l'estate scorsa è stato completato il primo sotto-attraversamento dell'autostrada, alla metà di ottobre risultano già scavati e rivestiti oltre 2.100 metri di galleria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Tav avanza spedita: sarà abbattuto un cavalcavia, chiude l'autostrada

BresciaToday è in caricamento