rotate-mobile
Politica Ghedi

Il mistero svelato: 15 milioni di euro per le bombe atomiche di Ghedi

Ministero della Difesa al lavoro per l'ammodernamento degli WS3, presenti anche a Ghedi, i depositi sotterranei che contengono le bombe atomiche. L'investimento è di circa 15 milioni di euro

Il mistero delle bombe atomiche di Ghedi, finalmente svelato. Che la base qualcuna ne ospitasse non era certo una novità, anzi: alla fine di settembre era stata diffusa la notizia dell'arrivo di 50 bombe atomiche di nuova generazione da smistare nelle basi di Aviano, e appunto di Ghedi. In terra bresciana ne sarebbero dovute atterrare una ventina: chiaro che vanno tenute d'occhio.

Ecco perché il ministero della Difesa avrebbe già pronto un piano d'investimento per l'ammodernamento del sistema WS3, Weapon Storage e Security System. Lo rivela Il Fatto Quotidiano, sull'onda di un'interrogazione parlamentare presentata dal Movimento 5 Stelle. Ad oggi ci sarebbe colo un primo investimento: circa 200mila euro. Soldi che servono per la progettazione. E prima o poi il cantiere comincerà davvero.


Ma cosa sono gli WS3? Un deposito sotterraneo, scrive ancora Il Fatto, che può contenere fino a quattro bombe nucleari. “In caso di impiego, gli ordigni emergono dal ricovero blindato sotterraneo e sono agganciati ai piloni alari degli aerei. Nel caso italiano i Tornado, fra qualche anno anche gli F-35”. L'ipotesi è che l'ammodernamento del sistema di sicurezza possa costare almeno 15 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mistero svelato: 15 milioni di euro per le bombe atomiche di Ghedi

BresciaToday è in caricamento