Politica

Desenzano del Garda: due nuovi pulmini per anziani e disabili

E' entrato in servizio il nuovo gestore per il trasporto comunale dei disabili Anffas, degli anziani e delle persone senza patente

I due nuovi pulmini per anziani e disabili

DESENZANO. Da maggio sono in funzione a pieno regime, in sostituzione del precedente, due nuovi mezzi di trasporto per il servizio assicurato dal Comune per la frequenza dei centri diurni da parte di persone con disabilità. Questi mezzi permettono il collegamento tra l’abitazione degli utenti e i centri diurni gestiti dalla locale sezione Anffas, oltre ad altri percorsi (Asl, mercato, cimitero) per chi abita nelle frazioni desenzanesi.

L’amministrazione Leso ha condiviso la proposta di revisione complessiva dei tragitti e dei percorsi formulata dal nuovo gestore del servizio, la Cooperativa sociale Andromeda del Consorzio Tenda: i due mezzi di trasporto sono dotati di ogni confort e uno è anche munito di sollevatore per il trasporto di due carrozzine, assicurando complessivamente un maggior numero di posti (da sedici a diciotto), rispondendo così a una più ampia richiesta dell’utenza.

Il servizio è inoltre disponibile al mattino e in giorni e orari ormai consueti per il collegamento delle frazioni (Montonale, Vaccarolo e San Pietro) per le persone anziane dirette al mercato (il martedì), per la struttura dell’Asl (il giovedì), per il cimitero di Rivoltella (il mercoledì), oltre ai tragitti necessari per lo spostamento, al termine dell’orario scolastico, dei ragazzi frequentanti il Centro di aggregazione giovanile.

Soddisfatto l’assessore alle Politiche sociali e culturali Antonella Soccini: "A fronte di un costo assicurato annualmente dal Comune di Desenzano – dichiara – vediamo concretizzarsi in queste migliorie un ulteriore gesto di attenzione e di buon impiego delle risorse pubbliche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Desenzano del Garda: due nuovi pulmini per anziani e disabili

BresciaToday è in caricamento